Scopri tutto sulla tua bolletta in arrivo!

F.A.Q.

Troverai di seguito le domande più frequenti relative a Gaxa e principali servizi. Per ogni ulteriore informazione o supporto non esitare a contattarci.

Cosa contiene la tua bolletta di marzo-aprile 2020 per fornitura Aria propanata

Sassari, Nuoro, Oristano, Cagliari

Cosa fa il distributore e cosa fa il venditore?

Il distributore locale distribuisce il gas nelle abitazioni allacciate alla rete ed è il proprietario dei contatori. 

Il venditore (ad esempio Gaxa) è invece l’incaricato dell’acquisto e della vendita della materia gas con il quale il cliente finale stipula il contratto di fornitura. Tra le voci di spesa in bolletta fatturate dal venditore al cliente finale vi sono tutte le componenti, anche quelle di competenza del distributore.

Le tariffe applicate a un cliente a GPL sono diverse da quelle applicate a un cliente ad Aria propanata?

Sì, sono diverse sia le tariffe della materia prima sia le tariffe di distribuzione e misura, come stabilito da ARERA. 

In riferimento alle tariffe di distribuzione e misura per i gas diversi dal metano, con la recente delibera n. 128/2020 l’Autorità ha differenziato le tariffe applicate a tutti i clienti GPL da quelle applicate a tutti i clienti ad Aria propanata.

Che novità ci sono sulle tariffe della materia prima in questa bolletta rispetto alla precedente di gennaio-febbraio?

Le tariffe della materia prima – che determinano la voce “Spesa per la materia gas” in bolletta – per i gas diversi dal naturale sono aggiornate mensilmente da ARERA. 

La variazione della componente Trasporto della materia prima, intervenuta a partire dal 1° gennaio 2020, ha determinato un conguaglio tariffario sugli importi della materia prima già fatturati a gennaio e febbraio. Il conguaglio è applicato a questa bolletta – se disponibile una lettura o una autolettura sufficientemente aggiornata – oppure nella bolletta in cui si renderà disponibile il dato. 

Nella bolletta del bimestre marzo-aprile la spesa per materia prima ha registrato una diminuzione rispetto al bimestre precedente.

Che novità ci sono sulle tariffe di distribuzione e misura in questa bolletta rispetto alla precedente di gennaio-febbraio?

Le tariffe di distribuzione e misura per i gas diversi dal metano che Gaxa è tenuta ad applicare sono aggiornate annualmente da ARERA. Queste determinano la voce “Spesa di trasporto e gestione contatore” in bolletta. 

Dopo essere state aggiornate da ARERA per l’anno in corso sul finire del 2019, le tariffe sono state ulteriormente revisionate dall’Autorità con la recente delibera n.128/2020. 

 

Nella tabella sottostante puoi consultare le tariffe di distribuzione e misura applicate alla bolletta di gennaio-febbraio, determinate con la delibera ARERA n. 571/2019/R/gas:

*smc: standard metro cubo

Qui di seguito trovi invece le tariffe revisionate con la delibera ARERA n. 128/2020/R/gas:

in verde trovi i valori che hanno subito una diminuzione,
in rosso i valori che hanno subito un aumento.

Le nuove tariffe trovano applicazione nella bolletta di marzo-aprile.

Inoltre, gli aggiornamenti in delibera 128/2020/R/gas comportano un conguaglio tariffario per i mesi di gennaio e febbraio già fatturati e che è stato applicato a questa bolletta – se disponibile una lettura o una autolettura sufficientemente aggiornata – oppure lo sarà nella prossima bolletta in cui sarà disponibile il dato.

Sono un cliente con piccola attività produttiva, come è stata calcolata la bolletta del periodo marzo-aprile?

Nelle bollette del bimestre marzo-aprile delle piccole imprese abbiamo scelto di stimare a zero le componenti variabili, che rappresentano la parte più rilevante della bolletta, mentre sono state fatturate le sole componenti fisse indipendenti dal consumo. Una scelta dettata dalla volontà di venire incontro alle diverse aziende che sono rimaste chiuse a causa dell’emergenza Coronavirus.

Ho richiesto un ricalcolo dei miei consumi applicati sulla bolletta di gennaio-febbraio. Dove posso leggerne l’effetto?

In questa bolletta, alla voce di spesa “Ricalcoli”, è indicato anche l’effetto del ricalcolo dei tuoi consumi sulla base dell’autolettura da te comunicata.

Cosa contiene la tua bolletta di marzo-aprile 2020 per fornitura GPL

Loceri, Ussassai, Villagrande Strisaili, Ilbono, Tertenia, Osini, Escalaplano, Baunei, Triei, Seui, Bari Sardo, Elini, Gairo, Ulassai, Perdasdefogu, Girasole, Lanusei, Arzana, Cardedu, Tortolì, Talana, Lotzorai, Urzulei, Cargeghe, Ittiri, Muros, Ossi, Putifigari, Tissi, Uri, Usini, Berchidda, Ozieri, Ittireddu, Tula, Pattada

Cosa fa il distributore e cosa fa il venditore?

Il distributore locale distribuisce il gas nelle abitazioni allacciate alla rete ed è il proprietario dei contatori.
Il venditore (ad esempio Gaxa) è invece l’incaricato dell’acquisto e della vendita della materia gas con il quale il cliente finale stipula il contratto di fornitura. Tra le voci di spesa in bolletta fatturate dal venditore al cliente finale vi sono tutte le componenti, anche quelle di competenza del distributore.

Le tariffe applicate a un cliente a GPL sono diverse da quelle applicate a un cliente ad Aria propanata?

Sì, sono diverse sia le tariffe della materia prima sia le tariffe di distribuzione e misura, come stabilito da ARERA. 

In riferimento alle tariffe di distribuzione e misura per i gas diversi dal metano, con la recente delibera n. 128/2020 l’Autorità ha differenziato le tariffe applicate a tutti i clienti GPL da quelle applicate a tutti i clienti ad Aria propanata.

Che novità ci sono sulle tariffe di distribuzione e misura in questa bolletta rispetto alla precedente di gennaio-febbraio?

Le tariffe di distribuzione e misura per i gas diversi dal naturale che Gaxa è tenuta ad applicare sono aggiornate annualmente da ARERA.

Fino al 2019, in base alla delibera n. 775/2016, le tariffe di distribuzione e misura per i gas diversi dal metano (GPL e aria propanata) che determinano la voce “Spesa di trasporto e gestione contatore” in bolletta venivano definite in modo differenziato, in funzione:

dell’ambito territoriale
della singola società di distribuzione operante in ambito locale.

Con la delibera n. 571/2019 l’Autorità ha fatto confluire tutte le località, sia a GPL che ad Aria propanata, in un’unica tariffa pur in presenza di un diverso potere calorifico tra i due combustibili (per avere le stesse prestazioni termiche è infatti necessario un volume doppio di Aria propanata rispetto al GPL). L’effetto dell’applicazione di questa delibera è avvenuto nella bolletta di gennaio-febbraio 2020, in cui i clienti GPL hanno avuto una riduzione significativa rispetto a quanto corrispondevano nel 2019.

Nella tabella sottostante puoi consultare le tariffe di distribuzione e misura applicate alla bolletta di gennaio-febbraio, determinate con la delibera ARERA n. 571/2019:

*smc: standard metro cubo

Successivamente, con la delibera n. 128/2020 l’Autorità ha rettificato le tariffe, differenziando nuovamente le tariffe GPL – rappresentate nella tabella che segue – da quelle per Aria propanata al fine di tener conto del diverso potere calorifico ed introducendo i nuovi valori con effetto retroattivo dal 1° gennaio 2020:

*smc: standard metro cubo

in verde trovi i valori che hanno subito una diminuzione,
in rosso i valori che hanno subito un aumento.

Queste tariffe trovano applicazione nella bolletta di marzo-aprile 2020 e riconducono, anche alla luce delle riduzioni praticate dal distributore locale, i corrispettivi dei clienti a GPL in sostanziale continuità con quanto applicato nel 2019.

Inoltre, gli aggiornamenti in delibera n. 128/2020 comportano, data la decorrenza retroattiva, la presenza in questa bolletta di un conguaglio tariffario per i mesi di gennaio e febbraio già fatturati che è stato applicato a questa bolletta – se disponibile una lettura o una autolettura sufficientemente aggiornata – oppure lo sarà nella prossima bolletta in cui sarà disponibile il dato. 

È importante tenere presente che con l’inizio della distribuzione del metano in Sardegna, l’impatto tariffario si ridurrà fino al 30%, per il minore impatto dei costi, in particolare di distribuzione, grazie ai meccanismi di perequazione per il gas naturale stabiliti con la delibera 570/2019.
Questo avverrà a partire dal prossimo autunno a iniziare dai clienti oggi serviti a GPL, che saranno i primi a godere del minor costo del metano.

Che novità ci sono sulle tariffe della materia prima in questa bolletta rispetto alla precedente di gennaio-febbraio?

Le tariffe della materia prima – che determinano la voce “Spesa per la materia gas” in bolletta – per i gas diversi dal naturale sono aggiornate mensilmente da ARERA. 

La variazione della componente Trasporto della materia prima intervenuta a partire dal 1° gennaio 2020, ha determinato un conguaglio tariffario sugli importi della materia prima già fatturati a gennaio e febbraio. Il conguaglio è applicato a questa bolletta – se disponibile una lettura o una autolettura sufficientemente aggiornata – oppure nella bolletta in cui si renderà disponibile il dato. 

Nella bolletta del bimestre marzo-aprile la spesa per materia prima ha registrato una diminuzione rispetto al bimestre precedente.

È possibile pagare a rate la bolletta contenente il conguaglio tariffario?

Sì, per coloro che ricevono la bolletta contenente il conguaglio tariffario è prevista la possibilità di pagare l’importo totale in un’unica soluzione oppure in due tranche utilizzando i bollettini di pagamento allegati alla bolletta. 

Per coloro che hanno scelto il pagamento tramite SDD bancario o postale sarà possibile contattare telefonicamente il Servizio Clienti e richiedere la rateizzazione del pagamento.

Sono un cliente con piccola attività produttiva: come è stata calcolata la bolletta del periodo marzo-aprile?

Nelle bollette del bimestre marzo-aprile delle piccole imprese abbiamo scelto di stimare a zero le componenti variabili, che rappresentano la parte più rilevante della bolletta, mentre sono state fatturate le sole componenti fisse indipendenti dal consumo. 

Una scelta dettata dalla volontà di venire incontro alle diverse aziende che in tale periodo hanno sofferto gli impatti più rilevanti dell’emergenza Coronavirus. La fatturazione delle componenti variabili sarà posticipata alla prossima bolletta utile.

Ho richiesto un ricalcolo dei miei consumi applicati sulla bolletta di gennaio-febbraio. Dove posso leggerne l’effetto?

In questa bolletta la voce di spesa “Ricalcoli” comprende anche il ricalcolo dei tuoi consumi sulla base dell’autolettura da te comunicata.

AUTOLETTURA

A cosa serve l’autolettura?

Fare regolarmente l’autolettura del proprio contatore permette di avere una bolletta in linea con i propri consumi reali e un profilo cliente sempre aggiornato. In questo modo, anche in assenza di autolettura, Gaxa è in grado di stimare il tuo consumo di gas.

Come e quando posso comunicare l’autolettura?

Puoi comunicare l’autolettura chiamando il Numero Verde 800.050.101 da telefono fisso, o da cellulare il numero 079.2832697: ti basterà seguire le indicazioni della voce registrata tenendo a portata di mano il tuo Codice Cliente e il Codice Gruppo (li trovi nella prima pagina della bolletta) e il valore della lettura che visualizzi sul contatore (indicaci solo le cifre su sfondo nero prima della virgola).

Il servizio di autolettura è attivo tutti i giorni, 24 ore su 24. Per avere un calcolo dei consumi il più possibile accurato ti consigliamo comunque di comunicarci l’autolettura alla fine dei mesi di: febbraio, aprile, giugno, agosto, ottobre, dicembre.

PAGAMENTI

Come posso pagare la bolletta?

Puoi pagare la tua bolletta scegliendo tra una delle seguenti modalità:

  • sul sito web www.gaxagas.it, in modalità gratuita. Accedi all’AREA CLIENTI e segui le istruzioni per la registrazione al servizio ID POST BOX. Per l’iscrizione puoi utilizzare il codice fiscale o la partita iva.
    Una volta effettuato l’accesso, potrai effettuare i pagamenti e visualizzare le tue fatture a partire dal giorno di emissione;
  • addebito SEPA SDD (RID postale o bancario);
  • bollettino postale, intestando il pagamento a GAXA Spa c/c N. 1 3412085 con causale “PAG.TO FT. n. (inserire il numero fattura)”.

TARIFFE

Quali tariffe sono applicate alla bolletta per gas diversi dal naturale?

Nella bolletta per gas diversi dal naturale (GPL e ARIA PROPANATA) le tariffe applicate sono sempre definite da ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) e pubblicate sul sito www.arera.it, come previsto dal servizio di maggior tutela.

Le tariffe per GPL e ARIA PROPANATA, entrambi gas diversi dal naturale, sono uguali?

No, secondo quanto stabilito da ARERA le tariffe della materia gas e le tariffe di distribuzione per i clienti che utilizzano GPL sono diverse da quelle per i clienti che utilizzano aria propanata.

Con quale frequenza vengono aggiornate le tariffe in bolletta per gas diversi dal naturale?

Le tariffe della materia prima (che compongono la voce in bolletta “Spesa per la materia prima”) sono aggiornate mensilmente da ARERA, mentre le tariffe della distribuzione (che compongono la voce in bolletta “Spesa per il trasporto e per la gestione del contatore”) hanno aggiornamento annuale. 

Tutti gli aggiornamenti tariffari sono disponibili sul sito www.arera.it

VOCI DI SPESA E CONSUMI IN BOLLETTA

Cosa sono le spese per la materia gas?

La voce “Spesa per la materia gas” comprende gli importi fatturati relativi alle diverse attività svolte dal venditore per fornirti il gas: il costo della materia prima, il trasporto della materia prima presso lo stoccaggio e la quota fissa di vendita al dettaglio.

Perché devo pagare le spese di trasporto e gestione del contatore?

La voce “Spesa per il trasporto e la gestione del contatore” comprende gli importi fatturati dal distributore al venditore per l’attività di distribuzione e misura del gas. Questi importi sono definiti annualmente da ARERA. 

L’importo totale è suddiviso in:

1) Quota variabile di distribuzione: importi addebitati in proporzione al consumo effettuato;

2) Quote Fisse di distribuzione e misura: componente annua ripartita sulle tue bollette e addebitata all’utenza attiva indipendentemente dal consumo effettivo.

Cosa sono gli oneri di sistema?

La voce “Oneri di sistema” rappresenta gli importi fatturati per la copertura di costi relativi ad attività di interesse generale per il sistema gas. Questi importi sono definiti periodicamente da ARERA.

Nella Regione Sardegna non ci sono oneri di sistema per gas diversi, quindi nella bolletta troverai il relativo importo sempre pari a zero.

Cosa sono i ricalcoli?

La voce “Ricalcoli”, che comprende gli importi che ti fatturiamo a debito o a credito, è presente in bolletta quando vengono ricalcolati importi già fatturati in bollette precedenti per una modifica dei consumi o dei prezzi applicati.

I ricalcoli si possono verificare nel caso:

  • si rendano disponibili le letture/autoletture effettive ed i relativi consumi effettivi a seguito di precedenti bollette basate su letture stimate e relativi consumi stimati;
  • di una modifica dei consumi dovuta ad esempio ad una ricostruzione dei consumi per malfunzionamento del contatore o ad un errore nel dato di lettura comunicato dal distributore;
  • quando, per effetto di delibere di ARERA, le tariffe obbligatorie vengono modificate in corso di anno con effetto retroattivo. In questo caso si ha un conguaglio tariffario.

Quando è presente un ricalcolo di qualsiasi tipo la tua bolletta potrà avere un saldo a credito o a debito. Se il saldo è a credito scaleremo tale importo dalla tua bolletta successiva.

Cosa contiene la voce Altre partite in bolletta?

Questa voce è presente solo nelle bollette in cui vengono addebitati o accreditati importi diversi da quelli inclusi nelle altre voci di spesa. A titolo di esempio, possono essere compresi gli interessi di mora, l’addebito/restituzione del deposito cauzionale, i contributi di allacciamento.

Quali Imposte contiene la bolletta?

La voce “Imposte” in bolletta comprende l’imposta di consumo (Accisa) e l’Addizionale regionale. 

L’Accisa si applica alla quantità di gas consumato. 

L’Addizionale regionale si applica alla quantità di gas consumato ed è stabilita in modo autonomo da ciascuna regione nei limiti fissati dalla legge. Nello specifico, nella Regione Sardegna non viene applicata alcuna addizionale regionale.

Come è calcolata l’IVA in bolletta?

L’imposta sul valore aggiunto (IVA) si applica sugli importi assoggettati ad IVA presenti in bolletta.

Attualmente è così calcolata:

  • per uso acqua calda e/o cottura l’aliquota è pari al 10%;
  • per uso riscaldamento e/o acqua calda/cottura l’aliquota è pari al 22%;
  • per altri usi, Commerciale e Industriale, l’aliquota è pari al 22%.

Come sono calcolati i consumi in bolletta?

Con l’autolettura, o la lettura da parte dei letturisti, le tue bollette sono calcolate sulla base dei consumi reali e non su stime.

In mancanza di autoletture, o di letture effettuate dai letturisti, i tuoi consumi sono stimati sulla base del consumo storico dell’utenza (se attiva da oltre 12 mesi) oppure in base alla tipologia di utilizzo (ad esempio uso cottura oppure uso riscaldamento) dichiarata nel contratto di attivazione del servizio gas. Ogni stima viene poi riallineata al consumo effettivo a seguito della disponibilità di una lettura sul tuo contatore, o di una tua autolettura, e tale ricalcolo viene effettuato con la prima bolletta utile.

Anche in caso di lettura o autolettura, nel consumo fatturato troverai solitamente una quota relativa all’acconto stimato per i giorni che intercorrono tra la data di autolettura/lettura e la data di chiusura del periodo fatturato.

AREA CLIENTI

Cosa posso fare nell’Area Clienti sul sito web?

All’interno dell’Area Clienti potrai accedere al portale IDPOSTBOX: qui potrai visualizzare tutte le tue bollette in formato digitale sin dal primo giorno di emissione ed effettuarne il pagamento. 

Per iscriverti al portale IDPOSTBOX ti basterà accedere all’Area clienti sul sito www.gaxagas.it e utilizzare il tuo codice fiscale o la Partita IVA per iscriverti.

CONTRATTO

Come posso richiedere la cessazione della fornitura di gas?

Puoi effettuare la richiesta di cessazione della fornitura compilando e sottoscrivendo il modulo cessazione fornitura, copia del documento di identità del cessante e inviarlo tramite il form di contatto sul sito web

CONTATTI

Come posso contattare Gaxa?

Se hai bisogno di assistenza o vuoi informazioni su Gaxa, puoi contattarci:

  • chiamando gratuitamente il Numero Verde 800.050.101 da telefono fisso, o il numero 079.2832697 da cellulare secondo il piano tariffario del tuo operatore telefonico. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 18 e il sabato dalle ore 9 alle ore 12;
  • compilando il form di contatto sul sito web, cliccando qui. Verrai ricontattato dai nostri operatori per supportarti, qualsiasi sia la tua richiesta.

ZONE SERVITE

In quali Comuni è presente Gaxa?

ARIA PROPANATA
Sassari, Nuoro, Oristano, Cagliari

GPL
Loceri, Ussassai, Villagrande Strisaili, Ilbono, Tertenia, Osini, Escalaplano, Baunei, Triei, Seui, Bari Sardo, Elini, Gairo, Ulassai, Perdasdefogu, Girasole, Lanusei, Arzana, Cardedu, Tortolì, Talana, Lotzorai, Urzulei, Cargeghe, Ittiri, Muros, Ossi, Putifigari, Tissi, Uri, Usini, Berchidda, Ozieri, Ittireddu, Tula, Pattada

Modulistica Gas Diversi: Clienti

Modulistica Gas Diversi: Installatori